Risposta da GSpistoiese

Risposta da GSpistoiese

Cari Amici,

eh eh ………

Quel buco l'avevo già visitato io circa 10 anni fa e, preso dal sacro furore del neofita, avevo provato pure a scavarlo!

Mi stupisco che non se ne siano accorti quando sono entrati dentro.

In realtà erà già stato visitato da altri che avevano piantato un fix per scendere.

Il ritrovamento di questa spaccatura è probabilment attribuibile ad opere di sistemazione della zona fatte circa 15 anni per bonificare un laghetto creatosi alla base della cava.

La frattura è stata riempita volontariamente (tappandola inesorabilmente) in modo da rendere possibile l'uscita anche a chi vi cadesse per errore successivamente alla scoperta. Diversamente non si sarebbe giustificato il bisogno di piantare un fix ai primi esploratori. Attualmente si scende comodamente in contrapposizione per un paio di metri.

 

Non credo proprio si tratti della favoleggiata bua delle fate. La zona potrebbe comunque offrire qualche possibilità concreta. A destra della cava sotto il dancing oltre alla grotta Maona esiste un sistema di condottine freatiche strette strette che tappano.

Vi sono anche altri buchetti quà e là occorre però scavare!

Se a qualcuno interessa io sono disponibile a concorrere allo scavo.

Saluti Simone

Informazioni aggiuntive