Lug 252010
 

Che dormita!!! …Boia! Chi ha detto che in grotta si dorme male????

Siamo arrivati alla grande frana dove ci siamo fermati l’ultima volta per mancanza di materiale; mi domando: “Qui dovremo montare il campo base?” Non capisco dove pensano di sistemare una piazzola per dormire, è impossibile! Fra lo stillicidio e questi massi instabili? Mi sa che sono un po’ matti!!! Invece riusciamo a creare un posticino spostando dei sassi e cercando di appiattire un

po’ il terreno, sistemiamo i teli termici e materassini, ma inevitabilmente

sotto le gocce d’acqua.

Non penso proprio che si possa dormire in queste condizioni, ma ci provo, mi infilo nel sacco a pelo con la speranza di dormire almeno mezz’ora o al massimo un’ora, invece, mi sono fatto una dormita di “6” ore russando a tutto polmone!

Mi sveglio con le voci dei compagni che stanno tornando dopo una punta a -800 e con la bella notizia che “continua”, mi alzo bello riposato e pieno di energia, boia de!! Allucinazione immensa!! sono ancora in grotta!! Non ci credo… avrei dormito ancora un po’ di più però dobbiamo liberare il posto a loro che ben meritano di riposare.

Mentre mi preparo per incominciare la risalita penso quanto sono fortunato di avere amici come questi che da quando ho incominciato ad andare in grotta pensano sempre a me per invitarmi a condividere avventure di esplorazione come questa.

Saluto al Tori, la Ivy, Mic e Riccardo che incominciano a dormire e parto insieme a Michele, Marco e la Ely, il ritorno non mi sembra vero… è cosi rilassato e veloce! Dormire funziona eccome!!

Una volta fuori penso di nuovo: “boia de!! Che dormita!!” La prima volta che dormo in grotta e cosi bene, mi sa che piaccio a Satanachia come lei a me, un’esperienza davvero bella… boia de!

Valerio Ulivi

[suffusion-the-author]

[suffusion-the-author display='description']

  2 Responses to “Una notte da favola al Grand Hotel Satanachia”

  1. Io ho usato l’efficientissimo servizio lavanderia per asciugare la tuta…

  2. Anche io pensavo di non poter dormire, ma dopo essermi insinuato tra un sasso e l’altro come un sepente, ho dormito, eccome…!!!!

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)

sexgeschichten sex stories sexgeschichten sex stories c99 shell c99 shell r57 shell r57 shell c99.txt r57.txt c99 shell